Chiavari

autoscuola taranto bimare

Chiavari e Carasco – Levante News tutte le notizie dalla riviera ligure e dall'entroterra

  • Chiavari: “Covid, gli anziani i più indisciplinati”
    by marco on 3 Aprile 2020 at 20:03

    Il sindaco di Chiavari Marco Di Capua ha così commentato sulla sua pagina facebook la situazione odierna del coronavirus in città: “Vi aggiorno, in piena trasparenza, come sempre sull’evoluzione della pandemia a Chiavari.Le persone in isolamento fiduciario sono 104 (9 in più rispetto a ieri). Di queste, 20 sono in isolamento perché rientranti in Italia

  • Carasco: domenica nuova chiusura per ‘I Leudi’
    by gian maria bavestrello on 3 Aprile 2020 at 16:07

    Dall’ufficio stampa dei Centri Commerciali Coop Liguria riceviamo e pubblichiamo Domenica 5 aprile il Centro Commerciale ” I Leudi” a Carasco sarà chiuso – compreso il negozio di Coop Liguria – con il duplice intento di dare una pausa ai collaboratori che lavorano nei punti vendita e limitare ulteriormente le uscite delle persone, razionalizzando i

  • Lavagna: “Tenda pre-triage, gestione corretta”
    by Consuelo on 3 Aprile 2020 at 15:58

    Dall’ufficio stampa di Asl 4 riceviamo e pubblichiamo In riferimento alle notizie pubblicate da una cittadina sul suo profilo Facebook, e relativa intervista sul Secolo XIX edizione della Provincia di La Spezia del 26.03.2020 relativo ad una, a suo dire, errata gestione dei protocolli presso la tenda Pre-Triage presso il pronto Soccorso di Lavagna, Asl

  • Chiavari: test sierologico ai dipendenti; 200 le richieste di buoni spesa
    by gian maria bavestrello on 3 Aprile 2020 at 14:48

    Dall’ufficio stampa del Comune di Chiavari riceviamo e pubblichiamo «Continua il nostro impegno per tutelare la salute dei cittadini chiavaresi. L’amministrazione garantirà a tutti i dipendenti comunali, su base volontaria, la possibilità di sottoporsi gratuitamente al test sierologico per la ricerca degli anticorpi specifici contro il virus Sars-cov2, che indicherà se è in corso un’infezione

  • Chiavari: Wylab, gli esperti dello sport-tech si svelano su instagram
    by gian maria bavestrello on 3 Aprile 2020 at 13:31

    Dall’ufficio stampa di Wylab riceviamo e pubblichiamo Non si ferma lʼattività di Wylab, neanche in tempi di emergenza Coronavirus. Il principale incubatore sport-tech italiano, con sede a Chiavari, ha già avviato da tempo la modalità smart working e lancia, a partire dalla prossima settimana, una nuova iniziativa aperta al pubblico. Da lunedì 6 aprile 2020,

  • Chiavari: “Home Fitness”, 8 lezioni online gratuite
    by Consuelo on 3 Aprile 2020 at 11:46

    Dall’ufficio stampa del Comune di Chiavari riceviamo e pubblichiamo L’amministrazione comunale, sempre più vicina ai bisogni dei propri cittadini, risponde all’emergenza sanitaria in corso con una nuova iniziativa: “Home Fitness Chiavari”. In collaborazione con i professionisti di Fit2Go, per quattro settimane a partire dal 6 aprile, ogni lunedì alle 18 e ogni giovedì alle 17,

  • Chiavari e Recco: altri due decessi per coronavirus
    by Consuelo on 3 Aprile 2020 at 11:37

    Dall’ufficio stampa di Asl 4 riceviamo e pubblichiamo La Direzione sanitaria e la Direzione medica del Presidio ospedaliero di Asl 4 segnalano decesso di un paziente anche Covid-19 positivo (avvenuti tra le ore 14 del 02 aprile e le ore 14 di oggi, 3 aprile), si tratta di: · un uomo di anni 88,  ricoverato

Dopo i primi insediamenti che risalgono all’Eta del Ferro abbiamo notizie certe della città a partire dal 1178 anno in cui fu riedificata su spinta del Comune di Genova che voleva allargare la sua sfera d’influenza. Grazie alla sua posizione infatti, Chiavari apriva i collegamenti con la Pianura Padana e la Toscana, ed era perciò predestinata a diventare un punto chiave di sviluppo nella riviera di levante.

La città fu però contesa per secoli frai Conti di Lavagna, i Fieschi e i Ravaschieri e la Repubblica di Genova che invece volle darle un differente assetto politico amministrativo, diverso da quello imposto dal Barbarossa.
Nonostante la presenza di Genova, i Fieschi ebbero una profonda influenza nella vita chiavarese dove edificarono l’ospedale, il lazzareto, la cappella di San Lazzaro a Caperana nonchè la Chiesa di Santa Maria del Ponte, la grandiosa Chiesa di San Francesco di Castelletto e quella di San Giovanni Battista, il convento di Sant’Eustachio e la cattedrale di nostra Signora dell’Orto, di epoca barocca.


Il settecento chiavarese conosce una città in pieno sviluppo( fioritura), abitata da famiglie aristocratiche e borghesi queste ultime dedite al commercio dell’olio, del vino e alla produzione tessile ma anche alla cantieristica e la marineria.
Nello stesso periodo la città fu anche fervente centro culturale, dove una classe di intellettuali e letterati sensibili e ricettivi fu ispirata dalle idee dell’Illuminismo e del Risorgimento.
Nel 1791 il governatore di Chiavari, Stefano Rivarola, fondò la Società Economica, che promosse lo sviluppo dell’istruzione pubblica, le attività agricole, artigianali, commerciali ed industriali.
Dopo alterne fortune, che videro Chiavari passare sotto la dominazione Napoleonica prima e quella Sabauda poi e l’emigrazione massiccia di artigiani, commercianti e contadini verso le americhe nel novecento, che la svuotarono di risorse, la città visse un periodo di rinnovato splendore proprio con il ritorno di quelli che nelle Americhe avevano fatto fortuna, i quali aprirono e fondarono banche ed istituti di credito e abbellirono la città con palazzi, ville, giardini e parchi.
Chiavari oggi è una cittadina industriosa e prospera.
Il suo centro storico, mirabilmente restaurato, ci appare ancora in tutto il suo splendore medioevale, con i suoi portici, lunghi e irregolari, e gli stretti carrugi che si spalancano in Piazze cui fanno cornice palazzi di rara bellezza.
Le luci dei tanti Caffè, boutiques e negozi occhieggiano da sotto gli archi gotici con i loro fregi.
Il porto turistico, secondo solo a quello di Lavagna e che ospita 470 posti barca, è stato oggetto di recente di progetti d’espansione, questa iniziativa come tante altre che animano la città, non è che uno dei tanti esempi di continuità con un passato glorioso le cui ambizioni e tensioni sono tuttora vive.

GRAFICENTER SRL P.I.: 01713530994 16121 VIA LANFRANCONI 5/9 D GENOVA Telefono:010 8696670 fax:010 8696674