Lunga intervista per la rivista “Il Ponte” fondata da Piero Calamandrei rilasciata al prof. Massimo Jasonni.

Domanda: è scientificamente corretto affermare che il virus oggi ha perso carica virale?
Il virus ha perso forza. La ragione per cui l’ha persa può essere ricercata in molteplici spiegazioni. Quella più probabile la ricaviamo dal lavoro di vari laboratori (per esempio quello di Massimo Clementi, che in Italia è uno dei laboratori all’avanguardia e che è il laboratorio dell’Ospedale San Raffaele) che ci dicono che confrontando i tamponi (quelli a livello respiratorio o quelli naso-feringei) di marzo-aprile con quelli di maggio, giugno e luglio, la carica virale è decisamente più bassa. Quindi questo è un dato di fatto e lo diamo per assodato. Se lo sommiamo al fatto che, nonostante ci siano ogni giorno casi conclamati di infezione, cioè persone contagiate, il numero dei soggetti ricoverati in terapia intensiva è oggi di 40-45 in tutta l’Italia, quando ne avevamo al picco 4.200, e avevamo oltre 35/40.000 persone contemporaneamente infette ricoverate in ospedale o a casa, mi pare evidente che il virus, dal punto di vista della sua manifestazione clinica, è mutato. Basta guardare i dati dell’Istituto superiore di sanità, che ci dicono che oggi abbiamo, tra asintomatici, poco sintomatici o casi cosiddetti mild, oltre il 90%, cosa che non avveniva nel periodo di marzo-aprile, dove avevamo sì 25-30% di asintomatici, ma la grande maggioranza era data da persone che avevano dei sintomi. Dunque Il virus ha sicuramente perso forza.
Domanda;Con l’autunno o l’inverno prossimo è prospettabile un ritorno alla massima aggressività del covid?
No. Io non credo che arriveremo ad avere nuovamente quei numeri e quelle situazioni che abbiamo avuto a marzo, perché vorrebbe dire che non abbiamo imparato la lezione che il covid ci dovrebbe aver insegnato, ovvero: organizzazione delle terapie intensive, organizzazione dei reparti di pneumologia e di malattie infettive, organizzazione dei pronto-soccorso, organizzazione dei tamponi, organizzazione della radiologia, organizzazione del territorio, organizzazione delle Rsa. Tutte cose che, mi pare, abbiamo fatto e fatto bene. Quindi, la prima ragione è che il sistema è molto meglio organizzato di come lo era a marzo. La seconda è che questo virus, come stiamo vedendo, non è sparito, tanto che qualcuno parla di seconda ondata. Certamente il virus continua a circolare, ma in maniera diversa rispetto a quello che avveniva in marzo o aprile, il che vuol dire che arriveremo verosimilmente alla stagione autunno/inverno con una circolazione di virus, ma in modo diverso. Avremo dei casi, non possiamo escluderlo. Dovremo allora essere tanto bravi da far sì che la gente non si terrorizzi. Il messaggio che fino a ora è arrivato alla gente – e io ci parlo tutti i giorni con la gente – è stato: «Se mi prendo il covid sono fritto», cioè «sono morto». Ora dobbiamo dire alla gente non che se si prende il covid è fritto, ma cosa deve fare se si prende il covid. Deve stare a casa, deve chiamare il suo medico, deve andare al pronto-soccorso solo quando ci sono determinati segni. Ed è così che eviteremo di avere una seconda ondata.
Se, invece, continuiamo a terrorizzare la gente, come stiamo facendo, dicendole ogni giorno che abbiamo centinaia di nuovi contagiati, che siamo in emergenza, che l’epidemia non è controllata, arriveremo all’autunno che succederà un disastro. Perché al primo vero colpo di tosse o di starnuto, che arriverà nella popolazione – che sia giovanile, che siano i ragazzi, che siano i nonni – andranno tutti al pronto-soccorso. E questo potrebbe diventare un vero problema.
Quindi, perché io cerco di abbassare i toni? Non perché mi venga qualcosa in tasca a dire di essere ottimista. Ma perché infondendo un po’ di ottimismo, dicendo che questa qua è un’infezione da cui nel 99% dei casi si guarisce, che muore sì qualcuno, ma non tutti quelli che prima morivano, che è una malattia affrontabile, cerco di educare un po’ la gente. Quindi, secondo me, chi parla di seconda ondata fa del terrorismo psicologico.
Qualcuno ha pensato di paragonare il covid alla spagnola: ma ci rendiamo conto? Il 1918 contro il 2020. Come è possibile paragonare due malattie avvenute in due momenti così diversi? Nel 1918 non c’erano i vaccini, non c’erano gli antibiotici, non c’erano i farmaci, non c’erano gli ospedali, non c’erano le rianimazioni.
Domanda: Quali tempi occorrono, a tuo parere, perché si possa pervenire a un vaccino?
I dati che ci sono oggi sul vaccino sviluppato dall’Università di Oxford sono molto incoraggianti. Ci sono già dei dati sui macachi, ci sono dei dati della fase diciamo pre-clinica e sono molto incoraggianti. Addirittura, la sperimentazione è partita il 27 di luglio e quindi dovremmo avere i primi risultati sugli uomini probabilmente già dal prossimo autunno. Quindi, se la ricerca corre, potrebbe darsi che questo vaccino, o qualcun altro, possa arrivare addirittura per la fine dell’anno o per la primavera del 2021. Consideriamo che ci sono più di 100 programmi diversi di vaccini in giro per il mondo, in pratica ogni paese importante ne ha almeno uno. Ce l’ha l’Australia, ce l’ha Israele, ce l’ha la Russia, ce lo abbiamo anche in parte noi in Italia, ce l’hanno gli Stati Uniti, ce l’hanno gli inglesi. In altre parole, ce l’abbiamo un po’ tutti un programma vaccinale. C’è veramente molto fermento, e quando c’è fermento scientifico, culturale e di ricerca è sempre bene, perché vuol dire che più di uno arriverà allo sviluppo finale. Quindi, ben venga che ci siano tanti lavori.
Domanda: Come giudichi mascherine, distanza fra le persone, i fatidici due metri, lavaggio delle mani? Sono importanti, decisivi?
Secondo me questi presidi sono molto importanti se usati con buonsenso e raziocinio. Non bisogna arrivare alla dittatura della mascherina o del distanziamento, perché altrimenti si rischia di far declinare al popolo delle pratiche mediche. E questo è un rischio che non possiamo prenderci. Non possiamo dire che da domani metteremo l’obbligatorietà di un presidio perché lo ha deciso un amministratore. Secondo me è sbagliatissimo. L’obbligatorietà di un presidio medico deve sempre venire da raccomandazioni date dal mondo della medicina. Quando vedo la querelle che c’è oggi sulle mascherine, penso che ci sia qualcosa che non va nell’organizzazione del nostro paese. Continuare a utilizzare la mascherina qualcuno lo vive come una schiavitù e questo perché l’uso della mascherina, a mio parere, dovrebbe avvenire per libera scelta, come un presidio importante per tutelare la mia salute e quella della persone che ho affianco. Non lo devo fare perché ho un obbligo di legge.
Noi dobbiamo cercare, per le malattie infettive, di educare il popolo, non di vessarlo con nuove leggi. «Se non ti metti la mascherina 1.000 euro di multa; non puoi entrare; la carta d’identità…». Sono misure sbagliatissime, che portano evidentemente alle contrapposizioni sociali che vediamo. Quindi noi dobbiamo dire alla gente: mascherine, distanziamento fisico, lavaggio delle mani, stare a casa se hai la tosse, il raffreddore o la febbre, non usare gli antibiotici se non hai un’infezione batterica. Cose che per le malattie infettive sono la base, che però nel nostro paese, purtroppo, non sono state adeguatamente declinate. Noi siamo il primo paese in Europa per germi resistenti e come numero di morti per batteri resistenti, eppure nessuno ne parla. Perché? Perché gli italiani si impasticcano di antibiotici. Questo dimostra la loro maleducazione nei confronti delle malattie infettive, che evidentemente si ripercuote sulle mascherine, sul lavaggio delle mani, su tutte le altre cose.
Si deve cercare di prendere ciò che di buono il covid ci ha insegnato.

Pensionato per anziani SRL

Via Mangini 17
16026 Montoggio (GE)
Sito web: https://www.casadiriposopensionatoperanziani.com/
Telefono: 010938365
Email: pensionato.montoggio@libero.it

Situato a Montoggio, tranquilla località montana della Valle Scrivia in provincia di Genova, il Pensionato per Anziani s.r.l. gestisce un efficiente servizio di assistenza ad anziani autosufficienti e parzialmente non autosufficienti. Ospitata nella struttura di uno storico albergo, immersa nel verde e facilmente raggiungibile dal capoluogo ligure con i mezzi pubblici, la casa di riposo rappresenta una soluzione ideale per il soggiorno di persone bisognose di assistenza medica continua. Viene redatto un PAI (piano individuale di Assistenza) in modo di avere sempre presente le necessità/miglioramenti dell’ospite.

Leggi tutto

AUTOCARROZZERIA GUIDI

Via Marussig, 11/F
16166 Genova Quinto
Telefono: 010 3723132
Sito Web: https://carrozzeriaguidi.com/
Dal Lunedì al Venerdì 08:30–12.30 / 14:30– 18:30. Sabato e Domenica chiuso.

L’autocarrozzeria Guidi è presente a Genova Quinto dal 1964. Fondata e cresciuta con la passione e l’entusiasmo di Guidi Nazzareno che ancora oggi porta avanti l’attività con qualità ed innovazione. L’autocarrozzeria offre alla sua clientela un accurato e puntuale servizio di riparazione per ogni tipo di vettura, dall’utilitaria alla berlina, dall’auto sportiva al SUV fino ai veicoli commerciali leggeri da lavoro (furgoni, ambulanze, etc). Grazie alla grande esperienza acquisita dal titolare e da tutto lo staff nel corso degli anni ed all’uso di attrezzature sempre all’avanguardia è in grado di eseguire a regola d’arte ogni tipo di riparazione.

Leggi tutto

Quaderni piacentini

Quaderni piacentini fu una rivista trimestrale fondata e diretta da Piergiorgio Bellocchio nel marzo del 1962 a Piacenza con il sottotitolo "a cura dei giovani della sinistra", come prolungamento dell'attività del circolo "Incontri di cultura" di Piacenza.

l primo numero della rivista, che come il secondo numero uscì tirato a ciclostile, recava l'intestazione 'Piacenza' e 'numero unico'. Il secondo fascicolo uscì nell'aprile con il numero '1 bis', mentre il terzo, che si presentava doppio, era a stampa.

Al direttore Piergiorgio Bellocchio si affiancarono, dal n. 16, prima Grazia Cherchi e poi dal n. 28, Goffredo Fofi. Solo successivamente e dopo vari mutamenti si giunse ad un "Comitato di direzione" composto da Luca Baranelli, Bianca Beccalli, Alfonso Berardinelli, Grazia Cherchi, Francesco Ciafaloni, Carlo DonoloGiovanni Raboni, Goffredo Fofi, Giovanni JervisMichele Salvati, Federico Stame e Piergiorgio Bellocchio.

Devi essere loggato per visualizzare questo contenuto.

Registrati al seguente link https://www.genovaperta.net/pagina-di-esempio/register/

CARNI E DINTORNI

La macelleria CARNI E DINTORNI è in attività dal 2015 prendendo il posto del”ex salumificio toscano nella centrale Via Nicolò D’Aste resa recentemente pedonabile a Genova Sampierdarena.

PRODOTTI
– tutti i tipi di carni fresche sia bianche che rosse
– gastronomia casalinga pronto cuoci ( partendo dalle milanesi impanate fino agli arrosti più lavorati )
– conserve della nonna ( sughi pronti, varie creme gastronomiche, fino ad arrivare a vari tipi di fagiolame )
– birra artigianale genovese e vini piemontesi
– salumi ” Casa Modena ”
– vari prodotti per accompagnare le carni

ORARI
LUN 8.00-13.00 16.00-19.30
MAR 8.00-13.00 16.00-19.30
MER 8.00-13.00 chiuso
GIO 8.00-13.00 16.00-19.30
VEN 8.00-13.00 16.00-19.30
SAB 8.00-13.00 16.00-19.30
DOMENICA CHIUSO

Offriamo esperienza quarantennale, serietà, disponibilità sempre nel massimo rispetto del cliente.

 

CONTATTI
Telefono: +393289170180
Indirizzo: Via Nicolò Daste, 17, 16149 Genova GE

Leggi tutto

Farmacia Campart

Indirizzo: Via Guglielmo Oberdan, 67 R, 16167 Genova GE
Telefono: 010 372 6151

Orari:
Dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 19.30
Sabato dalle 8.30 alle 12.30

FARMACIA CAMPART : La farmacia, da novant’anni di proprietà della famiglia Campart, mantiene ancora oggi la sua sede originale a pochi metri dal caratteristico porticciolo di Nervi.

E’ da sempre un importante punto di riferimento per gli abitanti della zona.

Vasta gamma di prodotti omeopatia, prodotti fitoterapia, prodotti erboristeria, prodotti per l’infanzia, prodotti dermocosmesi, prodotti veterinaria, prodotti dietetica

previous arrow
next arrow
Slider
 
 

– Consegna a domicilio tramite servizio “porta farmaci”

– Autoanalisi del sangue (Misurazione glicemia, colesterolo, trigliceridi, profilo lipidico completo emoglobina A1glicata)

– Preparazioni galeniche

– Prodotti veterinari

– Reparto sanitari e ortopedici

– Apparecchi elettromedicali (per misurazione della pressione, della glicemia, temperatura, aerosol ecc.)

– Servizio CUP

– prenotazione di esami e visite visite specialistiche via web

– pagamento ticket

– Misurazione della pressione e servizio pesa persona.

Il Navigatore di questo sito è invitato a visitare preliminarmente tutte le sezioni del presente
documento, nel quale sono descritte le modalità di gestione del sito in riferimento al trattamento dei
dati personali degli utenti che lo consultano.
Si tratta di un’informativa resa anche ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. 30 giugno 2003 n. 196,
“Codice in materia di protezione dei dati personali”,
a tutti coloro che interagiscono con i servizi web di Serigrafando di Traversaro Enrica,
accessibili per via telematica all’indirizzo www.serigrafando.com
La presente informativa è resa ed è valida solo sul presente sito e non anche per altri siti Web
eventualmente consultati dall’utente tramite link presenti nel sito Serigrafando di Traversaro
Enrica , non ha alcun controllo su questi siti né sulle procedure da essi applicate per il rispetto
della riservatezza dei dati; suggeriamo di consultare le norme sulla riservatezza di tutte le società
con cui si entra in contatto prima di comunicare informazioni personali.
L’informativa si ispira anche alla Raccomandazione n. 2/2001 che le autorità europee per la
protezione dei dati personali, riunite nel Gruppo istituito dall’art. 29 della direttiva n. 95/46/CE,
hanno adottato il 17 maggio 2001 per individuare alcuni requisiti minimi per la raccolta di dati
personali on-line, e, in particolare, le modalità, i tempi e la natura delle informazioni che i titolari
del trattamento devono fornire agli utenti quando questi si collegano a pagine Web,
indipendentemente dagli scopi del collegamento.
TIPI DI DATI TRATTATI E FINALITA’ DELTRATTAMENTO
Dati di navigazione
I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento di questo sito Web
acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati la cui trasmissione è implicita
nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Si tratta di informazioni che non sono raccolte per essere associate a interessati identificati,
ma che per loro stessa natura potrebbero permettere di identificare gli utenti attraverso elaborazioni
ed associazioni con dati detenuti da terzi.
In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer utilizzati dagli
utenti che si connettono al sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle
risorse richieste, l’orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la
dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal
server (buon fine, errore, ecc.) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all’ambiente
informatico dell’utente.
Questi dati vengono utilizzati al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull’uso del
sito e per controllarne il corretto funzionamento. Questi dati non sono comunicati a terzi e non sono
diffusi.
INFO POLICY PRIVACY
Google Analytics (Google Inc.)
Google Analytics è un servizio di analisi web fornito da Google Inc. (“Google”).
Google utilizza i Dati Personali, raccolti in forma anonima su questo sito, allo scopo
di tracciare ed esaminare l’utilizzo di questo Sito Web, compilare report e condividerli
con gli altri servizi sviluppati da Google.
Google potrebbe utilizzare i Dati Personali, raccolti in modo anonimo su questo sito
per contestualizzare e personalizzare gli annunci del proprio network pubblicitario.
Dati Personali raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.
Luogo del trattamento: USA – Privacy Policy – Opt Out.
https://policies.google.com/privacy?hl=it
· personalizzare i servizi;
· analizzare in forma aggregata i modelli di traffico del sito.
I cookies persistenti che utilizziamo possono conservare dati identificativi personali esclusivamente
nel caso in cui l’utente abbia registrato o acconsentito alla conservazione dei dati identificativi
personali immessi nel sito stesso.
Altrimenti, il nostro server riconosce solo che un visitatore non identificato, con quel determinato
cookie, e ritornato sul sito.
Questi dati non sono comunicati a terzi e non sono diffusi.
L’utente ha la possibilità, in funzione del browser in uso, di disabilitare o di accetta re in modo
selettivo l’utilizzo dei cookies:
in questo caso la navigazione non potrà essere parimenti agevole, alcune funzioni del sito
potrebbero non essere disponibili e alcune pagine Web potrebbero essere visualizzate in modo non
corretto.
WEB BEACONS
Questo sito web utilizza Google Analytics, un servizio di analisi web fornito da Google, Inc.
(“Google”).
Google Analytics utilizza dei “cookies”, che sono file di testo che vengono depositati sul Vostro
computer per consentir al sito web di analizzare come gli utenti utilizzano il sito. Le informazioni
generate dal cookie sull’utilizzo del sito web da parte Vostra (compreso il Vostro i ndirizzo IP)
verranno trasmesse a, e depositate presso i server di Google negli Stati Uniti.
Google utilizzerà queste informazioni allo scopo di tracciare e esaminare il Vost ro utilizzo del sito
web, compilare report sulle attività del sito web per gli operatori del sito web e fornire altri servizi
relativi alle attivit del sito web e all’utilizzo di Internet. Google può anche trasferire queste
informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette
informazioni per conto di Google. Google non assocerà il vostro indirizzo IP a nessun altro dato
posseduto da Google. Potete rifiutarvi di usare i cookies selezionando l’impostazione appropriata sul
vostro browser, ma ciò potrebbe impedirvi di utilizzare tutte le funzionalità di questo sito web.
Utilizzando il presente sito web, voi acconsentite al trattamento dei Vostri dati da parte di Google
per le modalità e i fini sopraindicati
DATI FORNITI VOLONTARIAMENTE DALL’UTENTE
All’utente sono richiesti dati personali (es. nome, indirizzo e-mail) solo qualora voglia venire in
contatto con noi o avvalersi di nostri servizi proposti sul nostro sito; in tali casi all’utente viene
sempre previamente proposta una informativa esplicita in proposito e, nei casi in cui ciò è
necessario, l’utente e invitato a fornire il proprio consenso. L’invio facoltativo,
esplicito e volontario di dati personali comporta il loro trattamento per le finalità e nei limiti indicati
nelle specifiche informative.
FACOLTATIVITA’ DEL CONFERIMENTO DEI DATI
L’utente è libero di fornire dati personali a Serigrafando di Traversaro Enrica , attraverso l’invio
facoltativo, esplicito e volontario dei moduli presenti su questo sito o di posta elettronica agli
indirizzi indicati su questo sito. Il mancato conferimento dei dati può comportare per la nostra
Società l’impossibilità di fornire il servizio richiesto.
Cookies
Un “cookie” e un file di testo di piccole dimensioni trasferito dal server Web al computer
dell’utente, il cui scopo e informare il server riguardo a gli accessi dell’utente a quella determinata
pagina Web, e di altre eventuali notizie che ricava dai parametri leggibili del sistema tramite
funzioni contenute nella pagina Web. I cookies possono essere “temporanei” (o di sessione, sono
cancellati al termine del collegamento) o “permanenti” (restano memorizzati nel disco fisso
dell’utente, a meno che l’utente stesso non li cancelli).
Questo sito utilizza cookies di sessione e cookies persistenti per:
· tenere traccia di sessioni di navigazione in forma anonima;
· migliorare la navigazione all’interno del sito;
TITOLARE DELTRATTAMENTO
Il Titolare del trattamento dei dati personali è Serigrafando di Traversaro Enrica , [ Tel: +0185
479005 – Mail: info@serigrafando.com ]
DIRITTI DEGLI INTERESSATI
In base all’art.7 del D.Lgs. 196/2003 (Diritto di accesso ai dati personali e altri diritti), e diritto dei
soggetti cui si riferiscono i dati personali di:
1. ottenere la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non
ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile;
2. ottenere l’indicazione: a) dell’origine dei dati personali, b) delle finalità e modalità del
trattamento, c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l’ausilio di strumenti
elettronici, d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato,
e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati possono essere comunicati
o che possono venire a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato,
di responsabili o incaricati;
3. ottenere: a) l’aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l’integrazione
dei dati, b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in
violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi
per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati, c) l’attestazione che le operazioni
di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro
contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale
adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente
sproporzionato rispetto al diritto tutelato;
4. opporsi, in tutto o in parte: a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo
riguardano, ancorché pertinenti
allo scopo della raccolta, b) al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di
materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di
comunicazione commerciale.
MODALITA’ DELTRATTAMENTO
I dati personali sono trattati con strumenti manuali e informatici al fine di conseguire gli scopi per
cui sono stati raccolti.
Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non
corretti ed accessi non autorizzati.

Via Giuseppe Rosciano, 29, 16029 Torriglia GE
Telefono: 010 944601 – cell. 347 7650273 – email: info@torrigliese.coop.it
 

Garantiamo alla nostra clientela prodotti  del territorio di gastronomia artigianale e di qualità. 

Orari: 

giovedì 08–19:30
venerdì 08–19:30
sabato 08–19:30
domenica 08–12:30
lunedì 08–12:30, 15:30–19:30
martedì 08–19:30
mercoledì 08–19:30
 
GRAFICENTER SRL P.I.: 01713530994 16121 VIA LANFRANCONI 5/9 D GENOVA Telefono:010 8696670 fax:010 8696674