Boccadasse

Boccadasse (Boccadaze in dialetto genovese) è un antico borgo marinaro ed una zona panoramica della città di Genova; è situato all’estremo lato orientale della passeggiata di corso italia, la promenade dei genovesi, e vi si accede da via Aurora, una tipica “creuza de mä”.

L’origine del nome è incerta, una delle teorie più accreditate fa derivare il nome del borgo dalla forma della piccola baia, Boccadasse è la contrazione di bocca d’asino (boca d’aze in genovese).

Un’altra possibile origine del nome fa riferimento al torrente “asse” che un tempo scorreva dove attualmente si trova via Boccadasse e, dopo aver alimentato i lavatoi (treuggi) e la fontana, sfociava in mare dove attualemente termina via Aurora.

Punto di particolare interesse per i turisti, il borgo è racchiuso entro una stretta baia; alla sinistra di questa baia si trova il Capo Santa Chiara, con alla cima un piccolo castello; sulla riva destra sono invece tirate a secco le barche dei pescatori.

Boccadasse offre un magnifico colpo d’occhio che, nelle giornate con cielo sereno, si spinge oltre la silhouette del promontorio di Portofino.

Nel quartiere è presente una chiesa intitolata a Sant’Antonio di Padova. Costruita come cappella agli inizi del XVIII secolo dai pescatori e dagli abitanti della zona, dopo pochi decenni nel 1745 divenne sede della Confraternita di S. Antonio da Padova e nel 1787, dopo un ampliamento, venne considerata ufficialmente una chiesa. Nel 1827, grazie alle donazione degli abitanti e del capitano Francesco Dodero, venne costruito anche un campanile. Nei decenni sucessivi la chiesa venne sottoposta ulteriori ampliamenti e restauri: nel 1880 venne restaurata, nel 1906 venne ampliata considervevolmente, nel 1937 venne rifatto il tetto e la volta fu dipinta dal pittore Romolo Pergola, nel 1964 venne nuovamente ampliata con lavori che durarono più di un decennio. La chiesa divenne parrocchia il 25 marzo 1894 (giorno di Pasqua di quell’anno) per volere dell’arcivescovo Tommaso Reggio.

Il nome del borgo cittadino ha dato origine al nome del quartiere di Buenos Aires la boca, abitato prevalentamente da immigrati genovesi. Sulla maglia della squadra di calcio argentina del Boca Junior, campeggia infatti la scritta zeniexes. Nell’album Ti ricordi? No. non mi ricordo di Gino Paoli e Ornella Vanoni vi è un singolo intitolato Boccadasse.

GRAFICENTER SRL P.I.: 01713530994 16121 VIA LANFRANCONI 5/9 D GENOVA Telefono:010 8696670 fax:010 8696674