Chiavari

autoscuola taranto bimare

Chiavari e Carasco – Levante News tutte le notizie dalla riviera ligure e dall'entroterra

  • Chiavari: “Gazebo Lega, tante persone interessate”
    by marco on 16 Novembre 2019 at 19:17

    Dalla Lega Salvini Chiavari riceviamo e pubblichiamo Grande partecipazione al banchetto organizzato oggi dalla Lega di Chiavari. “Tante persone si sono fermate al banchetto per chiedere informazioni ed esprimere la loro contrarietà all’attuale governo delle poltrone” dichiara il Commissario di Sezione Davide Micheli che aggiunge ” siamo entusiasti soprattutto per i numerosi cittadini che non

  • Carasco: cade da cavallo, grave un venticinquenne
    by marco on 16 Novembre 2019 at 18:42

    Un ragazzo di 25 anni è caduto da cavallo riportando lesioni a bacino, addome, torace. Soccorso dal 118, essendo ormai buio per far intervenire l’elicottero, il paziente è stato trasportato in codice rosso, con una ambulanza della Croce Verde con l’assistenza del medico, al pronto soccorso dell’ospedale San Martino di Genova. Sul posto anche i

  • Chiavari: nel labirinto di Francesco Brunetti
    by pino on 16 Novembre 2019 at 18:28

    di Giuseppe Valle La sala interna del Gran Caffè Defilla era gremita per la presentazione dell’ultimo thriller di Francesco Brunetti “Nel Labirinto di Chiara”. Non solo per affetto nei confronti dell’Autore o per curiosità ma soprattutto perché i suoi lettori sanno di andare sul sicuro e poter legger un altro romanzo di alto livello letterario,

  • Chiavari: I Campioni del Cuore e il Centro di accoglienza
    by marco on 16 Novembre 2019 at 17:59

    Da I Campioni del Cuore riceviamo e pubblichiamo Oggetto: Inaugurazione Centro accoglienza senza fissa dimora per cui sono“scesi in campo” i Campioni del cuore Venerdì 15 novembre 2019, a Roma, Papa Francesco ha inaugurato un nuovo Centro di accoglienza per senza tetto. Per la realizzazione di questo progetto, lo scorso 10 settembre, erano “scesi in

  • Chiavari: “Come comportarsi di fronte a un animale selvatico”
    by marco on 16 Novembre 2019 at 17:45

    Dall’Associazione  Ayusya riceviamo e pubblichiamo Non volendo entrare in modo troppo approfondito sulla vicenda del povero cervo di Chiavari, ci sentiamo comunque di far presente quanto segue: allorché capitasse di vedere un animale selvatico in buono stato di salute sulla carreggiata, fermatevi!!!! Cercate di far segnali anche ad eventuali altri automobilisti affinché lo stesso possa tornare

  • Chiavari: la Polfer sventa il suicidio di un anziano
    by marco on 16 Novembre 2019 at 12:47

    Dall’ufficio stampa della Questura di Genova riceviamo e pubblichiamo Tante sono le persone e le storie con cui gli operatori della Polizia ferroviaria entrano in contatto.  Spesso si tratta di interventi di Polizia Giudiziaria come quello occorso nella giornata di ieri presso la stazione di Genova Principe. Una pattuglia impegnata, come sempre, nel controllo all’interno

  • Chiavari: a Wylab, Antonio Gozzi intervista Raffaella Paita
    by Consuelo on 16 Novembre 2019 at 12:11

    Da Piazza Levante riceviamo e pubblichiamo Venerdì 22 Novembre, alle ore 18, Piazza Levante e Wylab organizzano il primo appuntamento del ciclo “Incontri con i protagonisti”, che è promosso dal settimanale on line (www.piazzalevante.it) presso la sede dell’incubatore, in via Davide Gagliardo 7 a Chiavari. Prima ospite della rassegna – che andrà avanti nei prossimi

Dopo i primi insediamenti che risalgono all’Eta del Ferro abbiamo notizie certe della città a partire dal 1178 anno in cui fu riedificata su spinta del Comune di Genova che voleva allargare la sua sfera d’influenza. Grazie alla sua posizione infatti, Chiavari apriva i collegamenti con la Pianura Padana e la Toscana, ed era perciò predestinata a diventare un punto chiave di sviluppo nella riviera di levante.

La città fu però contesa per secoli frai Conti di Lavagna, i Fieschi e i Ravaschieri e la Repubblica di Genova che invece volle darle un differente assetto politico amministrativo, diverso da quello imposto dal Barbarossa.
Nonostante la presenza di Genova, i Fieschi ebbero una profonda influenza nella vita chiavarese dove edificarono l’ospedale, il lazzareto, la cappella di San Lazzaro a Caperana nonchè la Chiesa di Santa Maria del Ponte, la grandiosa Chiesa di San Francesco di Castelletto e quella di San Giovanni Battista, il convento di Sant’Eustachio e la cattedrale di nostra Signora dell’Orto, di epoca barocca.


Il settecento chiavarese conosce una città in pieno sviluppo( fioritura), abitata da famiglie aristocratiche e borghesi queste ultime dedite al commercio dell’olio, del vino e alla produzione tessile ma anche alla cantieristica e la marineria.
Nello stesso periodo la città fu anche fervente centro culturale, dove una classe di intellettuali e letterati sensibili e ricettivi fu ispirata dalle idee dell’Illuminismo e del Risorgimento.
Nel 1791 il governatore di Chiavari, Stefano Rivarola, fondò la Società Economica, che promosse lo sviluppo dell’istruzione pubblica, le attività agricole, artigianali, commerciali ed industriali.
Dopo alterne fortune, che videro Chiavari passare sotto la dominazione Napoleonica prima e quella Sabauda poi e l’emigrazione massiccia di artigiani, commercianti e contadini verso le americhe nel novecento, che la svuotarono di risorse, la città visse un periodo di rinnovato splendore proprio con il ritorno di quelli che nelle Americhe avevano fatto fortuna, i quali aprirono e fondarono banche ed istituti di credito e abbellirono la città con palazzi, ville, giardini e parchi.
Chiavari oggi è una cittadina industriosa e prospera.
Il suo centro storico, mirabilmente restaurato, ci appare ancora in tutto il suo splendore medioevale, con i suoi portici, lunghi e irregolari, e gli stretti carrugi che si spalancano in Piazze cui fanno cornice palazzi di rara bellezza.
Le luci dei tanti Caffè, boutiques e negozi occhieggiano da sotto gli archi gotici con i loro fregi.
Il porto turistico, secondo solo a quello di Lavagna e che ospita 470 posti barca, è stato oggetto di recente di progetti d’espansione, questa iniziativa come tante altre che animano la città, non è che uno dei tanti esempi di continuità con un passato glorioso le cui ambizioni e tensioni sono tuttora vive.

GRAFICENTER SRL P.I.: 01713530994 16121 VIA LANFRANCONI 5/9 D GENOVA Telefono:010 8696670 fax:010 8696674