Chiavari

autoscuola taranto bimare

Chiavari e Carasco – Levante News tutte le notizie dalla riviera ligure e dall'entroterra

  • Sestri-Chiavari-‘Santa’: guidano in stato di ebbrezza, denuncia e ritiro patente
    by marco on 18 Febbraio 2019 at 13:05

    La scorsa nottata, nel corso del servizio preventivo del fenomeno “Stragi del Sabato Sera” durante posti di controlli alla circolazione stradale, i Carabinieri hanno deferito in stato di libertà per “guida in stato di ebbrezza alcolica”, a Sestri Levante, una 32 enne di Lavagna, che risultava avere un tasso alcolemico pari a g/l 1.93, a […]

  • Chiavari: “Web (in)dipendente” sull’uso consapevole dell’arte (2)
    by marco on 18 Febbraio 2019 at 12:55

    Dall’ufficio stampa del Comune di Chiavari riceviamo e pubblichiamo Il Comune di Chiavari e il Centro Giovani Chiavari, in collaborazione con le Cooperative Orso e Stranaidea di Torino, titolari del progetto finanziato dalla Presidenza del Consiglio, organizzano l’iniziativa WEB (In)dipendente.  Hanno partecipato alla conferenza stampa di presentazione l’Assessore ai Servizi Sociali, Fiammetta Maggio, il Coordinatore […]

  • Chiavari: “Paesaggi di mare. L’arte interpreta la Riviera”
    by Consuelo on 18 Febbraio 2019 at 12:54

    A Chiavari, giovedì 21 febbraio, nelle sale di Palazzo Ravaschieri, la Società Economica presenterà alla stampa la mostra “Paesaggi di mare. L’arte interpreta la Riviera”, nell’ambito del progetto “A scuola col museo”, ideato dall’Assessorato ai Beni Culturali della Società Economica di Chiavari e sostenuto da Fondazione Carige, che ha coinvolto nei mesi scorsi centinaia di […]

  • Chiavari: “eVenti Umani” al Centro Giovani
    by Consuelo on 18 Febbraio 2019 at 6:18

    Dall’ufficio Comunicazione del Villaggio del Ragazzo riceviamo e pubblichiamo Il Comune di Chiavari, insieme ad alcune associazioni teatrali, promuove nel mese di marzo 2019, la rassegna di teatro contemporaneo eVenti Umani. Il Centro Giovani Chiavari intende favorire la conoscenza di questa iniziativa incontrandone i promotori nel contesto di un momento informale di scambio e conoscenza. Insieme a […]

  • Chiavari: principio di incendio su bus in via Parma
    by marco on 18 Febbraio 2019 at 6:13

    Stamattina dopo le 6, inizio di incendio su un bus di Atp che stava raggiungendo Chiavari per iniziare il servizio; non aveva quindi passeggeri a bordo. L’autista si è accorto tempestivamente del principio di incendio mentre si trovava in via Parma, nei pressi del campo sportivo, ed ha dato l’allarme. Sul posto i vigili del […]

  • Chiavari: grande domenica di “sbarasso”
    by pino on 17 Febbraio 2019 at 15:51

    di Giuseppe Valle Passeggiata mare gremita di gente che si gode un sole leggermente anemico, ma con poca voglia di dedicarsi allo shopping. […]

  • Chiavari: è morto Agostino Crovetto
    by pino on 17 Febbraio 2019 at 15:39

    All’età di 93 anni è morto Agostino “Nino” Crovetto, floricoltore che aveva la sua attività in corso Buenos Aires, dove ora l’unica serra superstite è stata trasformata in palestra. Il S. Rosario sarà recitato nel’abitazione in via Argiroffo, alle ore 19,30. Il funerale domani alle ore 15 nella chiesa delle Saline. (G.V.) […]

Dopo i primi insediamenti che risalgono all’Eta del Ferro abbiamo notizie certe della città a partire dal 1178 anno in cui fu riedificata su spinta del Comune di Genova che voleva allargare la sua sfera d’influenza. Grazie alla sua posizione infatti, Chiavari apriva i collegamenti con la Pianura Padana e la Toscana, ed era perciò predestinata a diventare un punto chiave di sviluppo nella riviera di levante.

La città fu però contesa per secoli frai Conti di Lavagna, i Fieschi e i Ravaschieri e la Repubblica di Genova che invece volle darle un differente assetto politico amministrativo, diverso da quello imposto dal Barbarossa.
Nonostante la presenza di Genova, i Fieschi ebbero una profonda influenza nella vita chiavarese dove edificarono l’ospedale, il lazzareto, la cappella di San Lazzaro a Caperana nonchè la Chiesa di Santa Maria del Ponte, la grandiosa Chiesa di San Francesco di Castelletto e quella di San Giovanni Battista, il convento di Sant’Eustachio e la cattedrale di nostra Signora dell’Orto, di epoca barocca.


Il settecento chiavarese conosce una città in pieno sviluppo( fioritura), abitata da famiglie aristocratiche e borghesi queste ultime dedite al commercio dell’olio, del vino e alla produzione tessile ma anche alla cantieristica e la marineria.
Nello stesso periodo la città fu anche fervente centro culturale, dove una classe di intellettuali e letterati sensibili e ricettivi fu ispirata dalle idee dell’Illuminismo e del Risorgimento.
Nel 1791 il governatore di Chiavari, Stefano Rivarola, fondò la Società Economica, che promosse lo sviluppo dell’istruzione pubblica, le attività agricole, artigianali, commerciali ed industriali.
Dopo alterne fortune, che videro Chiavari passare sotto la dominazione Napoleonica prima e quella Sabauda poi e l’emigrazione massiccia di artigiani, commercianti e contadini verso le americhe nel novecento, che la svuotarono di risorse, la città visse un periodo di rinnovato splendore proprio con il ritorno di quelli che nelle Americhe avevano fatto fortuna, i quali aprirono e fondarono banche ed istituti di credito e abbellirono la città con palazzi, ville, giardini e parchi.
Chiavari oggi è una cittadina industriosa e prospera.
Il suo centro storico, mirabilmente restaurato, ci appare ancora in tutto il suo splendore medioevale, con i suoi portici, lunghi e irregolari, e gli stretti carrugi che si spalancano in Piazze cui fanno cornice palazzi di rara bellezza.
Le luci dei tanti Caffè, boutiques e negozi occhieggiano da sotto gli archi gotici con i loro fregi.
Il porto turistico, secondo solo a quello di Lavagna e che ospita 470 posti barca, è stato oggetto di recente di progetti d’espansione, questa iniziativa come tante altre che animano la città, non è che uno dei tanti esempi di continuità con un passato glorioso le cui ambizioni e tensioni sono tuttora vive.

GRAFICENTER SRL P.I.: 01713530994 16121 VIA LANFRANCONI 5/9 D GENOVA Telefono:010 8696670 fax:010 8696674