Torriglia

Il comune di Torriglia è immerso nel territorio verdeggiante di boschi e pascoli dell’alta Val Trebbia sulla cresta dell’Apennino Ligure che demarca la strada fra Genova e Bobbio. Torriglia fa parte della Comunità montana dell’Alta Val Trebbia e del Parco Regionale dell’Antola Le prime notizie certe dal punto di vista storico si hanno nel nono secolo dell’era cristiana, epoca in cui il borgo cadde sotto la sfera d’influenza dei monaci dell’abbazia di San Colombano, della vicina Bobbio . Ancora nel 972 Ottone II, imperatore del Sacro Romano Impero, ne conferma la sudditanza a Bobbio, che eserciterà il dominio su Torriglia fino al 1227, anno in cui passerà alla famiglia dei nobili Malaspina e successivamente ai Fieschi.
I signori di Lavagna avevano esteso i loro dominii per gran parte dell’entroterra del Tigullio e a Torriglia fecero erigere un castello a valenza strategica per controllare i traffici ed i movimenti attraverso i valichi e per lasciare un “segno” a testimonianza imperitura del loro passaggio.
A Torriglia, più che dalla celebre congiura la famiglia Fieschi fu danneggiata dalle accese lotte fra guelfi e ghibellini che attirarono l’intervento della repubblica di Genova, la quale espugnò il castello Fieschi e cedette il borgo alla famiglia genovese dei Doria. Quest’ultima godette del posesso di Torriglia per diversi secoli fino all’arrivo di Napoleone Bonaparte nel 1797 le cui truppe sconvolsero il territorio e che la videro protagonista di aspre battaglie, oggi rappresentate durante l’annuale rievocazione storica che si svolge nel mese di Maggio. Il Congresso di Vienna del 1814 ne decise la sorte e Torriglia, assieme a molti altri comuni liguri, entrò a far parte del Regno di Sardegna fino all’unità d’Italia nel 1861.

Manifestazioni: oltre alla già citata rievocazione storica delle battaglie napoleoniche, la Castagnata (periodo autunnale). A Pentema (fraz. di Torriglia) viene allestito nel periodo natalizio un presepe a grandezza naturale dove vengono raffigurate scene di vita quotidiana del XIX sec.

GRAFICENTER SRL P.I.: 01713530994 16121 VIA LANFRANCONI 5/9 D GENOVA Telefono:010 8696670 fax:010 8696674